FONNI – IL NOSTRO PAESE TI RIMANE NEL CUORE

Se vuoi avere le classiche informazioni sul paese, questo link ti porta su Wikipedia e potrai leggerle li; in questa pagina ti racconteremo di Fonni dal punto di vista dei Fonnesi.

fonni

 

Il nostro paese è il posto dove ti svegli la mattina e respiri l’aria pulita della campagna, l’aria di casa.
Da noi i bambini giocano in strada e vanno a trovare gli amichetti a piedi, soli senza paura, ma con una giacchina appresso, perchè da noi la sera fa sempre fresco, anche d’estate.

L’aria di casa la riconosci perchè quando negli altri paesi hanno già ritirato le stufe perchè è arrivata la primavera, da noi senti ancora l’odore dei caminetti accesi mentre passeggi tra i viottoli.
A Fonni cresci con l’amore per la campagna, dove da bambino hai giocato arrampicandoti sugli alberi, correndo sull’erba, raccogliendo le more dai rovi, come anche i tuoi genitori hanno fatto quando erano piccoli, perchè certe abitudini non si perdono mai.

Da bambino mentre nonna e mamma andavano all’orto a raccogliere le verdure, tu andavi a cercare le uova e con la scusa rincorrevi le galline, e se non l’hai mai fatto, allora avevi già preso troppi sculaccioni da tua nonna.
In paese a Novembre vai a chiedere su Pruadoriu anche se piove o c’è freddo, e torni sempre con poche caramelle ma tante noci, mele, castagne e papassini.

Poi arrivano i mesi invernali, quelli veri dove nevica e il ghiaccio ti entra nelle ossa; e allora via! Ti armi di buste e guanti e vai su a scivolare nella neve.
Quando cresci non vedi l’ora di andare a vivere in un altro posto, magari a Cagliari perchè sogni la città con mille negozi e cose da fare e ci vai per seguire l’università, ma quando sei li fai il conto alla rovescia sperando che arrivi presto il fine settimana perchè non vedi l’ora di rientrare.

Tutti in paese aspettano con ansia la prima domenica di giugno come se fosse il giorno più bello del mondo perchè c’è “La Festa dei Martiri” dove si esce ogni mattina e si festeggia fino a tardi la sera, in compagnia degli amici; sai già che ci saranno i giochi per i bambini, che sentirai l’ennesimo comico nel cortile del convento e che ci saranno balli e concerti come ogni anno, ma non ti importa perchè “La Festa” è sempre “La Festa”!

Se sei giovane ti godi quei tre giorni avvertendo ancora i postumi del carnevale, perchè in paese il carnevale vuol dire ballare e festeggiare nella saletta.
A questo punto mi viene da dire…SEI DI FONNI SE : se queste poche righe ti sono familiari.

Leave a Reply