Su Brathallu – Il costume di Fonni

processione fonni

SU BRATHALLU – IL COSTUME DI FONNI

Le origini del costume di Fonni, chiamato “Brathallu”, risalgono ai primi del 900, dove costituiva l’abbigliamento quotidiano di uomini e donne per poi essere sostituito dal vestiario più comune e diventare abito da cerimonia per i matrimoni; al giorno d’oggi il suo utilizzo si limita solo ed esclusivamente ad eventi folcloristici e ricorrenze tradizionali, come le processioni.

su brathallu

I costumi da donna e da uomo vengono ornati con i bottoni d’oro o con le spille, d’oro anch’esse.

SU BRATHALLU DE OMMINE – IL COSTUME DA UOMO

Il costume da uomo è così composto:

  • SU USSINGIU – Scarponi neri
  • SAS A’RTHAS – Calze nere di orbace
  • SOS CRATHO’NES – Calzoni di cotone bianchi
  • SAS ARRAGAS – Gonnellino nero di orbace che viene indossato sopra i calzoni
  • SA ‘AMISCIA – Camicia bianca ricamata a mano
  • SU CROPETE – Gilè rosso, in panno, che va indossato sopra la camicia
  • SAS VRENTERAS – Cintura di pelle ricamata a mano
  • SAS PEDDES – Giacca di pelle di agnello
  • SA BERRITTA – Berretto nero, in panno
  • SOS UTONES – Bottoni in filigrana, d’oro e lavorati a mano

 

SU BRATHALLU DE EMMINA – IL COSTUME DA DONNA

Il costume femminile, a differenza di quello da uomo, presenta diverse particolarità sia per quanto riguarda i materiali che lo compongono (seta, orbace e panno), che per i colori che lo caratterizzano (rosso scuro, nero, celeste, amaranto e bianco).

Su Brathallu de s’ ispossa

Su Brathallu

Su Brathallu

Su Brathallu de viuda

Su Vardellinu

Share

Leave a Reply